Sbocchi professionali

Chimico
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati magistrali in Chimica possono svolgere funzioni professionali di promozione e sviluppo
dell'innovazione scientifica e tecnologica in campo chimico nonché di gestione e progettazione delle tecnologie nel settore chimico.
In particolare popossono:
- coordinare o gestire gli aspetti inerenti la sintesi, analisi e caratterizzazione di prodotti e materiali innovativi e dei processo industriale per produrli;
- coordinare o gestire gli aspetti legati all'analisi e controllo di qualità dei prodotti in entrata e in uscita;
- coordinare o gestire il sistema aziendale per gli aspetti inerenti alla produzione, alla gestione dei brevetti e della proprietà intellettuale e alla gestione della prevenzione, sicurezza e protezione ambientale secondo le sempre più stringenti normative sui composti chimici;
- coordinare o gestire la pubblicizzazione e il marketing di prodotti chimici e farmaceutici;
- esercitare funzioni di responsabilità nei settori dell'industria, dell'ambiente, della sanità e della pubblica amministrazione.

Il laureato magistrale in chimica può operare anche come libero professionista, iscritto pertanto all'albo professionale dei chimici (sezione A) come Chimico Senior.

competenze associate alla funzione:
Le competenze richieste per lo svolgimento delle funzioni professionali sono:
- progettare nuovi composti e materiali sulla base di relazioni struttura-proprietà;
- utilizzare metodi computazionali per la previsione delle proprietà del prodotto;
- progettare e realizzare la sintesi scegliendola opportunamente in base a valutazioni di economia, sostenibilità
ambientale e sicurezza;
- valutare la migliore tecnica analitica in funzione del prodotto;
Possiede inoltre:
- capacità di applicare con competenza, anche in contesti interdisciplinari, le più moderne conoscenze nell'ambito delle discipline chimiche;
- capacità di progettare e realizzare attività di sviluppo scientifico e tecnologico, sulla base dello stato dell'arte della letteratura scientifica e/o brevettale e mediante l'utilizzo anche di strumentazione complessa;
- autonomia nell'individuazione delle tematiche rilevanti nel contesto lavorativo e degli obiettivi di interesse, nonché delle metodologie più idonee alla loro realizzazione;
- abilità comunicative, di natura scientifica e di cultura generale, con appropriato linguaggio, anche non specialistico e anche in inglese.
sbocchi professionali:
Gli sbocchi occupazionali dell laureato magistrale in chimica sono:
- nell'ambito di ricerca e sviluppo di prodotti chimici;
- nell'ambito della produzione (compreso il packaging, la logistica, la manutenzione, la sicurezza e il controllo delle emissioni);
- nell'ambito di caratterizzazione, analisi e controllo di qualità dei prodotti;
- nell'ambito della customizzazione, vendita e marketing di prodotti chimici.

Possono essere inseriti in
- enti pubblici;
- piccole, medie e grandi imprese nazionali ed internazionali che si occupano di produzione di detergenti, cosmetici, farmaci, prodotti tessili, alimentari e di packaging;
- agenzie e studi che si occupano di protezione delle proprietà intellettuali;
- società/editori che si occupano di divulgazione scientifica

I laureati magistrali che abbiano superato lo specifico Esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di Chimico possono iscriversi alla Sezione A dell'Albo dei dottori Chimici e intraprendere attività di consulenza come libero professionista (Chimico Senior).

Abilità Comunicative

Il laureato magistrale è in grado di:
- comunicare in forma scritta e verbale su problematiche chimico/scientifiche, anche con utilizzo di sistemi multimediali ed anche in lingia inglese;
- sostenere un contraddittorio sulla base di un giudizio sviluppato autonomamente su problematiche inerenti ai propri studi;
- interagire con altre persone e lavorare in gruppo anche su progetti multidisciplinari, sebbene sia anche in grado di lavorare in piena autonomia sia da un punto di vista della programmazione temporale che degli obiettivi e dei metodi per raggiungerli.
- svolgere attività di formazione e di addestramento sperimentale rivolte a studenti della laurea triennale.

L'acquisizione delle abilità sopraelencate viene valutata a diversi livelli all'interno delle attività formative, in primo luogo durante le verifiche che sono principalmente costituite da esami orali, prove scritte e relazioni di laboratorio, come anche nelle attività di partecipazione a gruppi di lavoro costituiti all'interno di corsi teorici e sperimentali. Tali capacità vengono ulteriormente perfezionate nella preparazione dell'elaborato di tesi e della dissertazione finale anche con l'utilizzo di strumenti multimediali.
Le abilità comunicative in lingua inglese sono verificate durante gli insegnamenti tenuti in lingua inglese e, per gli studenti che optano per scrivere la tesi in inglese, anche durante la stesura dell'elaborato.